HISTORY

ERITREA – sopra le nuvole

SOPRA LE NUVOLE
Quello ad Asmara è un viaggio nella memoria, un viaggio nel tempo e un viaggio nel passato.
Una passeggiata nella storia ma anche un viaggio nel futuro sconosciuto.
Un lungo cammino che racchiude dentro di se mille percorsi tortuosi, che il tempo aveva accantonato nei meandri reconditi della memoria di chi vi ha vissuto.
Riaffiorano ricordi.
La luce, che rievoca tele di pittori illuminati, dove spazi e linee riflettono sui muri lunghe ombre metafisiche.
Architetture che spaziano senza logica.
Magie che il tempo preserva come il bene più prezioso.
Una palpitante passeggiata per imbattersi nei bar che evocano il loro legame con un trascorso ben definito.
Con Tesfai ci diamo appuntamento al bar Aquila per una partita a stecca.
Asmara è anche il dolce profumo dei fiori che aleggia nell’aria.
La bellezza della gente che vive in questa cittadina sospesa tra le nuvole, solitaria e silenziosa.
Sempre più prigioniera dei suoi ricordi.

 

english OVER THE CLOUDS
The one in Asmara is a journey into memory, a journey through time and a journey in the past.
A walk in history but also a journey into the unknown future.
A long path that contains within itself a thousand tortuous paths, memories that time has guardad in the hidden meanders of the memory over the people who lived there.
Memories re-emerge.
The light evokes canvases of enlightened painters, where spaces and lines reflect metaphysical shadows on the walls.
Architectures that range without meaning.
Spells that time preserves as the most precious art.
A throbbing walk to bump into the bars that evoke their connection with a well-defined past.
We meet Tesfai dor a date at the Aquilabar for a game of cue.
Asmara is also the sweet fragrances of flowers that hang in the air.
The beauty of people who live in this city, suspended in the clouds, solitary and silent.
Over and over prisoner in his memories.

BACKSTAGE

ERITREA Asmara

Asmara è la città nella quale sono nato. Asmara è il ricordo dei primi anni rimasti assopiti nei meandri della memoria. Asmara è stata il risveglio della memoria dopo quaranta anni. Asmara è un piccolo gioiello di architettura del ventennio che ha mantenuto inalterate le sue peculiarità architettoniche e le abitudini della sua gente. Purtroppo le guerre che si sono succedute dalla fine degli anni ’60 fino agli anni ’90 hanno congelato il tempo e le abitudini.
Le immagini presenti in questo lavoro sono state realizzate una prima volta nel 2011 nel corso di una spedizione durante la quale abbiamo realizzato una serie di documentari per la RAI e la seconda volta durante una spedizione del gruppo di MILLEBattute nel 2013.

 

english
Asmara is the city in which I was born. Asmara is the memory of the first years that have been kept dormant in the meanders of  my memory.
Asmara was the awakening of the memories after forty years. Asmara is a small architectural jewel of the twentieth century and has kept unchanged its architectural peculiarities and the habits of its people. Unfortunately, the wars that followed one another from the end of the 1960s to the 1990s froze time and habits.
The images featured in this work has been primarily produced in 2011 during an expedition when we made a series of documentaries for RAI and the second time during an expedition of the MILLEBattute group in 2013.

Category
Streetstories